House Check 1: Hellskitchen

16 Dec

Avete presente il film “Il Principe cerca  moglie”, quello con Eddie Murphy? Eh,  quando lui e l’amico suo cercano casa a  NYC e finiscono in quell’edificio  superdirty con i barboni all’ingresso, le  prostitute dentro, il tizio che si buca  seduto per le scale … (@Erika: non lo so,  ma mi pare che in effetti almeno la  sagoma disegnata a terra non ci fosse)

Ecco, insomma, quello era l’edificio che  sono andata a visitare stamani. Zona  non male, Hellskitchen, Midtown. Tra  l’altro il proprietario, Lee, un giovanotto  niente male con la tuta da muratore, è  stato anche molto carino e disponibile.  La stanza per cui avevo letto l’annuncio era più small che medium, ma insomma non male per una persona. Peccato mancavano il bagno (da condividere nel condominio dei simpaticoni, uno ogni 15 stanze), un cucinotto, la tv, internet e, beh, il letto. Dettagli, se proprio mi fosse servito me lo avrebbe messo lui.

Il tutto alla modica somma di $850 / month, spese (di che?) incluse.

Ora, non è tanto il bidone infuocato dell’immondizia usato come termosifone da campeggio … devo dire che la cosa che più mi ha inquietato è stata questa chiesa dall’altra parte della strada, al cui ingresso troneggiava un messaggio tutt’altro che rasserenante: Sin will find you out. E la Madonna.

Sarà meglio andare via, vai.

Oddio, nel pomeriggio non mi è andata  granchè meglio …

Check 2: 11 Penn Plaza – sedicente  agenzia ready to move. Un tizio di  dubbia moralità, sicuramente immigrato  clandestinamente dal Messico, largo  quanto l’intero spazio della porta  girevole all’ingresso, mi ha portato nel  suo studio al 5° piano.

Sconvolgente e a tratti allucinante. Una stanza di non più di un metro e mezzo per un metro e mezzo, con lo spazio per un banchino dove mettere un pc ed un telefono. Un poster del Presidente alla parete. Nessuna finestra! Quello era il suo ufficio! Ho avuto l’impressione che qui e la Cina, se non fosse per i diritti umani, non sono poi tanto diversi. Un lussuoso grattacielo pieno di polli da batteria.

Del resto me lo ha spiegato Richard, qui tutti fanno soltanto una cosa: soldi.

Comunque, io non te li do $150 per portarmi a vedere una casa ad Harlem che costa $750/month senza spese, con queste premesse. Arrivederciiii.

2 Responses to “House Check 1: Hellskitchen”

  1. CHIARA December 23, 2010 at 11:46 am #

    Ma una foto di Richard si può avere?
    E Miss Scarlett con questo bel nome cosa fa? Gli spettacoli burlesque?

    • france nyc December 23, 2010 at 3:13 pm #

      Abbiamo anche la foto di Richard tegamello, sta nel primo post, è tutta mossa e io muoio di freddo e di ansia.Alle nostre spalle il Rockfeller Xmas tree. Poi in separata sede devo aggiungere un commento. Miss Scarlet è la bimba di Richard e Nora, ha 5 anni e da grande diventerà Scrooge, altro che Burlesque, è troppo bellina!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: