Anvedi gue’

24 Jan

Questa l’ho trovata stamani mentre andavo a consegnare dei documenti, al freddo e al geeeelo, per conto del museo. Sono finita in una strada di Brooklin, Church Avenue, costellata di casine prefabbricate stile LEGO, e tanti omaccioni di mille colori. Quartiere poco poco safe, per i miei tacchi … e in cui forse, le ragazze non sono poi così casa e chiesa:

9 Responses to “Anvedi gue’”

  1. ILARIA January 26, 2011 at 10:11 pm #

    scusate se mi intrometto ma FRAAAAAA a proposito di tacchi oggi mi sono comprata un tacccoooo 12 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! l’ho provate per scherzo e mi sono rimaste incollate ai piedi non ho resistito !!! le ho prese…….uuuuuu!!!!!!!!!!!!!!1

  2. france nyc January 27, 2011 at 12:20 am #

    Ilaaaaa!
    Maddai! Sono felice! Chissà che bellina sei! (aaaaahhhh – sospiro – se penso al velo del tuo vestito da sposa!)
    FO-TO FO-TO FO-TO!!!!!!

    dai dai facci vedere!
    alèèèè!

    lo sai che da quando sono arrivata, al museo, è successa una cosa buffa. le donnine come più o meno tutti gli americani (medi), si vestono non troppo bene, diciamo. Ecco, diciamo sì che si vestono un po’ a caso, come capita. Per non dire, ecco, alla cazzo di cane.

    insomma, non ci crederai, ma dopo la prima settimana che sono arrivata, tutte hanno iniziato a vestirsi a modo – intendo dire con il sopra intonato al sotto, con qualche gioiellino, e con scarpe da donna, anzichè infortunistiche e soprattutto … a truccarsi!

    ero l’unica truccata lì dentro! e ora mi chiedono come fare a farsi gli occhi da zoccola!
    oddio, non è che me lo chiedono proprio così, ma insomma … ci siamo capiti.

    • ILARIA January 27, 2011 at 11:32 am #

      Vedi Fra’ che lasci il segno, l’ho detto anche a Melania( se la incontrerai) che sei educata e con classe d’altri tempi!!
      la mossa successiva e’ la promozione delle tue creazioni!!!!
      buona settimana!!!!

      • france nyc January 28, 2011 at 5:12 am #

        Ecco, così quando parto con la mia raffica di imprecazioni contro le pozzanghere mi si sconvolge!
        Ihihih …

        (shshsh … sto cercando shop per i bustini!)
        buon we!

  3. FEDERICA January 27, 2011 at 9:51 am #

    France non è per uscire nuovamente dal tema del vs discorso ma …. quello del titolo è l’anvedi gué di quando eravamo pupe cioè anvedi gue – anvedi ohh? era un secolo che non lo sentivo più…. Riguardo alla foto.. zitta zitta, non facciamolo vede’ a Lele che magari ci fa un pensierino….

    • france nyc January 28, 2011 at 5:15 am #

      Ihihih! Siiiiii! Certo anvedi oh! E chi se lo scorda, sono andata a Roma apposta! By the way, ma France a che punto sta col bimbo nuovo? Quanto manca?

      Delle tue bimbe Fede il test di paternità – mi dispiace per Lele – sarebbe uno spreco di denaro: le hai fatte da sola! Sono uguali a te!

  4. FEDERICA January 28, 2011 at 11:13 am #

    Le news sul parentume te le scrivo via e mail preferisco, e a proposito le mie 2 ultime le hai ricevute? Why non ho tue risposte? sto scaricando le foto nuove la prossima che ti mando sono quelle delle bimbe di natale vedi di andarci a controllare ogni tanto. Posso far apparire il genio? di quante shop hai bisogno? perchè se non è troppo kitch potresti fartele fare da una tipografia con un’immagine molto bourlesche (ke si scrive così?)o con uno spot che richiami le caratteristiche della tua linea con una foto dei tuoi pezzi migliori…o semplicemente con disegnata una trama a pizzo come sfonfo che ricopre l’intera shop… non dovresti spendere troppo… ma questo è solo un suggerimento sono sicura che te hai già in mente qualcosa di meglio baci.

  5. france nyc January 28, 2011 at 4:44 pm #

    Ecco, un altro schiaffo alla mia pressappocaggine. Grazie genio! Ognuno dei tuoi suggerimenti è molto molto interessante – ho un logo ed uno slogan, per ora ci ho fatto solo i biglietti da visita. Fare le buste firmate penso costicchi un po’ soprattutto per il fatto che ha senso ordinare solo grandi quantitativi. Le mie vendite si contano per ora solo sulle dita di due mani. Quindi devo rimandare a tempi migliori.

    Ma comunque, e vengo alla mia pressappocaggine, intendevo cercare uno shop, un negozio qui dove posso venderli. Ho scritto a cazzo, scusa. A Roma li ho portati in un negozio super figo e la proprietaria mi ha detto che qui ce n’è uno simile, quindi in questi giorni devo andare a vedere se posso lasciargliene alcuni in prova. Hai visto mai …

  6. FEDERICA January 29, 2011 at 7:02 pm #

    NO NO scusa te sono io che sono una capra GNURANTE e non avevo capito.. beh in bocca al lupo allora.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: